Sessioni Calciomerecato

In Italia le sessioni di calciomercato sono regolate dalla FIGC e variano rispetto a professionisti o dilettanti (con il mercato riaperto a dicembre). Fino al 1995, oltre alla normale sessione estiva, si teneva solo una sessione autunnale, dal 1º al 31 ottobre. Per la stagione 2015-2016 le sessioni di calciomercato sono due: quella estiva dal 1º luglio al 31 agosto e quella invernale dal 4 gennaio al 1º febbraio.

Le squadre non possono effettuare operazioni di calciomercato al di fuori delle “finestre” stabilite normativamente; tuttavia possono acquisire i cartellini di giocatori svincolati entro il 31 marzo oppure firmare contratti di opzione con società detentrici del cartellino di un giocatore interessato. L’opzione dà diritto ad una prelazione sulla scelta sulla squadra a cui vendere un giocatore ed è a favore della società acquirente. La società detentrice del cartellino è obbligata a vendere, a meno che non si parli di un semplice diritto di prelazione.

Anche se non sono ammesse operazioni di trasferimento dei cartellini, spesso tuttavia le società e i calciatori si accordano e firmano contratti anche al di fuori del calciomercato: questi diventano effettivi soltanto dopo che le società depositano i contratti alla Lega Calcio durante i termini concessi.

In Inghilterra è possibile trasferire giovani calciatori nelle serie inferiori in qualsiasi periodo dell’anno.

PS:sito amico